AFA, habemus presidente

Claudio Chiqui Tapia è il nuovo numero una dell’Associazione.

Dopo la morte a metà 2014 del presidentissimo Julio Humberto Grondona, trentacinque anni al comando, in Viamonte 1366 si erano succeduti Luís Segura al tempo vicepresidente in carica e Armando Pérez con funzioni però di controllo a capo della Commissione Normativa imposta dalla FIFA.

In una baraonda istituzionale più unica che rara l’AFA ha quindi tirato avanti fino ad ora passando fra l’altro per lo scandalo del famoso 38-38 con 75 aventi diritto nelle elezioni di fine 2015 e il recente sciopero come reazione ai numerosissimi casi di stipendi non pagati in tutte le categorie e conseguente slittamento di un mese della ripresa dei campionati maggiori, ma anche la pessima organizzazione di tornei ora corti ora lunghi arrivati ad avere fino a trenta iscritti come nel caso dell’attuale Primera oltretutto col fantasma della fondazione di una Superliga che avrebbe potuto anche determinare una scissione, e non bastasse pure un confronto finito male con l’attuale Governo circa la vitale trasmissione delle partite.

Con 40 voti a favore e 3 astensioni, quindi, il 49enne presidente del Barracas Central ha messo d’accordo più o meno tutti. Salvo sorprese, al suo posto rimarrà per i prossimi quattro anni coadiuvato dai vice Daniel Angelici (Boca) e Hugo Moyano (Independiente).

Prima gatta da pelare, la clamorosa squalifica di Messi decisa d’ufficio dalla FIFA. Nella corsa alla qualificazione per Russia 2018 l’Argentina è attardata e fra la paventata assenza del miglior giocatore al mondo fino al penultimo impegno in calendario incluso da provare a ridurre mediante appello e oltretutto un CT (Bauza) che non convince, per il Chiqui è subito tempo di grandi manovre diplomatiche e non.

Annunci

Informazioni su andreaciprandi

Mi chiamo Andrea A. Ciprandi e sono italiano. Nel corso degli anni ho seguito sia il calcio inglese che quello sudamericano, mentre ultimamente mi sto dedicando in particolare a quello argentino promuovendo iniziative divulgative a riguardo. Faccio parte del Departamento de Relaciones Internacionales del Racing Club di Avellaneda. Fra le collaborazioni più recenti, quella con il Club Atlético Boca Juniors e i Revisionistas Históricos del Fútbol Argentino, gruppo di ricercatori che si dedica fra l'altro alla corretta compilazione delle statistiche del calcio locale a partire da quelle dipendenti dall'equiparazione dei titoli del dilettantismo a quelli del professionismo (riconosciuta dall'AFA ma per lungo tempo negata dalla gran parte dei mezzi d'informazione e di conseguenza anche degli appassionati). In passato ho ideato, inaugurato e curato per alcuni anni il blog italiano di Riverplate.com, sito argentino fra i più popolari del Sud America. Sono titolare di RACINGCLUBITALIA.WORDPRESS.COM e CARBOLSO.WORDPRESS.COM, i primi siti interamente in italiano dedicati rispettivamente al Racing Club di Avellaneda e alla storia di Nacional e Peñarol, di PILLOLEARGENTINE.WORDPRESS.COM che invece fra il 2013 e il 2017 ha offerto notizie in breve e approfondimenti storici sul calcio argentino, e di ANDREACIPRANDI.WORDPRESS.COM in cui invece fino al 2016 ho raccolto tutti i miei articoli con la sola eccezione di quelli di Pillole Argentine, Racing Italia e Carbolso per cui prevedevo una semplice selezione. Calciostruzzo e Calciotradotto (da cui Calciomercato.com ha attinto alcuni articoli) sono stati invece i miei primi spazi personali online. Ho scritto inoltre su Gianlucarossi.it occupandomi prevalentemente di calcio internazionale e FC Inter News per le notizie dall'Argentina. Sempre in passato ho scritto anche per Toro News, Vavel.com di Madrid, Canal Fluminense e Comunità Italiana di Rio de Janeiro, World Striker di New York, la free-press San Siro Calcio, Sportmain.it, Magic Football, Calcioargentino.com e Giornalismo2012. Infine ho commentato il calcio estero per Radio Sportiva e saltuariamente intervengo su Telelombardia/Antenna3 per parlare di quello argentino. Se desiderate contattarmi, fatelo scrivendomi ad andrea.ciprandi@gmail.com o su Twitter @andreaciprandi. Vi risponderò con piacere.
Questa voce è stata pubblicata in afa e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...