Boca e River, una finale unica

Nella storia più che centenaria delle sfide fra le due rivali per antonomasia del calcio argentino, si conta una sola finale.

final

Era il 22 dicembre 1976 quando Boca e River si disputarono un titolo in un atto unico, il solo decisivo che si conta dal loro primo confronto nel 1908.

In palio c’era il Nacional, uno dei due tornei che si usò disputare ogni stagione da metà anni Sessanta a metà degli Ottanta.

Sul neutro del Racing, il Cilindro di Avellaneda, davanti a 90.000 persone ad avere la meglio fu il Xeneize.

Il gol lo realizzò Suñé a poco più di un quarto d’ora dalla fine, su punizione, sorprendendo il portiere da molti considerato il migliore d’Argentina di tutti i tempi vale a dire Ubaldo Fillol. Questi infatti si fece trovare impreparato attendendo ingenuamente il fischio dell’arbitro nonostante da regolamento dell’epoca in presenza della giusta distanza questo non fosse necessario per la ripresa del gioco.

Per il modo in cui si decise, al di là dell’avallo regolamentare, e a maggior ragione per non aver avuto precedenti né essersi poi mai ripetuto in qualsivoglia ambito, questo Superclásico si è certamente guadagnato di diritto un posto privilegiato nell’immaginario boquense.

Il Boca quell’anno fece così doppietta interrompendo proprio una memorabile serie del River dell’idolo assoluto Ángel Labruna che veniva da un analogo en plein la stagione precedente e sarebbe tornato a trionfare subito nel torneo seguente cioè il Metropolitano – questo però mentre i rivali di sempre iniziavano un’altra infilata storica di successi con due Libertadores e un’Intercontinentale, i primi allori internazionali dell’era moderna, anch’essi come quel Nacional ’76 agli ordini dell’allenatore dal passato italiano Juan Carlos ‘Toto’ Lorenzo.

Annunci

Informazioni su andreaciprandi

Mi chiamo Andrea A. Ciprandi e sono italiano. Nel corso degli anni ho seguito sia il calcio inglese che quello sudamericano, mentre ultimamente mi sto dedicando in particolare a quello argentino promuovendo iniziative divulgative a riguardo. Faccio parte del Departamento de Relaciones Internacionales del Racing Club di Avellaneda. Fra le collaborazioni più recenti, quella con il Club Atlético Boca Juniors e i Revisionistas Históricos del Fútbol Argentino, gruppo di ricercatori che si dedica fra l'altro alla corretta compilazione delle statistiche del calcio locale a partire da quelle dipendenti dall'equiparazione dei titoli del dilettantismo a quelli del professionismo (riconosciuta dall'AFA ma per lungo tempo negata dalla gran parte dei mezzi d'informazione e di conseguenza anche degli appassionati). In passato ho ideato, inaugurato e curato per alcuni anni il blog italiano di Riverplate.com, sito argentino fra i più popolari del Sud America. Sono titolare di RACINGCLUBITALIA.WORDPRESS.COM e CARBOLSO.WORDPRESS.COM, i primi siti interamente in italiano dedicati rispettivamente al Racing Club di Avellaneda e alla storia di Nacional e Peñarol, di PILLOLEARGENTINE.WORDPRESS.COM che invece fra il 2013 e il 2017 ha offerto notizie in breve e approfondimenti storici sul calcio argentino, e di ANDREACIPRANDI.WORDPRESS.COM in cui invece fino al 2016 ho raccolto tutti i miei articoli con la sola eccezione di quelli di Pillole Argentine, Racing Italia e Carbolso per cui prevedevo una semplice selezione. Calciostruzzo e Calciotradotto (da cui Calciomercato.com ha attinto alcuni articoli) sono stati invece i miei primi spazi personali online. Ho scritto inoltre su Gianlucarossi.it occupandomi prevalentemente di calcio internazionale e FC Inter News per le notizie dall'Argentina. Sempre in passato ho scritto anche per Toro News, Vavel.com di Madrid, Canal Fluminense e Comunità Italiana di Rio de Janeiro, World Striker di New York, la free-press San Siro Calcio, Sportmain.it, Magic Football, Calcioargentino.com e Giornalismo2012. Infine ho commentato il calcio estero per Radio Sportiva e saltuariamente intervengo su Telelombardia/Antenna3 per parlare di quello argentino. Se desiderate contattarmi, fatelo scrivendomi ad andrea.ciprandi@gmail.com o su Twitter @andreaciprandi. Vi risponderò con piacere.
Questa voce è stata pubblicata in boca juniors, river plate, storia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...