Copa Argentina, regolamenti di conti

A partire dalle semifinali si giocheranno partite che rimandano a epiche sfide del passato.

93

Belgrano, Gimnasia La Plata, River Plate e Rosario Central si contenderanno la coppa nazionale, la cui conquista vale doppio assicurando un posto nella prossima Libertadores.

Sulla strada verso la gloria, andranno o potrebbero in scena confronti molto evocativi. Di seguito una selezione.

La semifinale Gimnasia-River rimanda certamente all’atto conclusivo della Copa Centenario del 1993, vinta dal Lobo e valsa il secondo degli unici due titoli maggiori nella storia del club platense dopo il campionato del 1929.

L’altra semifinale, quella fra Rosario Central e Belgrano, rievoca invece una Promoción ossia gli spareggi che valgono la prima divisione. Era il 2009 e con una vittoria esterna a cui seguì un pareggio in casa i primi mantennero la categoria condannando i cordobesi a un altro anno nella serie cadetta.

Venendo ora alle ipotesi, un altro inevitabile rimando alla Promoción. Se infatti alla finale passasse il River, e vi trovasse il Belgrano, potrebbe vendicarsi della retrocessione inflittagli dal Pirata negli spareggi del 2011 che gli costarono l’unica perdita di categoria nella sua storia.

Al contrario, se a giocarsi il titolo fossero River e Rosario Central quest’ultimo potrebbe rivalersi di una bruciante sconfitta lontana nel tempo ma certamente bruciante: lo 0-5 nella finale della Copa Carlos Ibarguren del 1937 che oltretutto fu la prima delle tre finali di coppe nazionali perse, su altrettante disputate, nell’era professionistica.

Per concludere la serie di combinazioni possibili, se finalisti fossero Gimnasia e Belgrano la mente tornerebbe di nuovo alla Copa Centenario del ’93. Competizione dal formato decisamente articolato, ad avere la meglio furono i primi, ma solo ai rigori, nello spareggio fra le due capolista del cosiddetto Gruppo dei Vincitori che valeva l’accesso alla finale (che poi si sarebbero aggiudicata superando come ricordato il River).

Fossero invece Gimnasia e Central a conquistare il diritto a giocare l’atto conclusivo, vale la pena ricordare un fatto curioso: in occasione di una partita disputata nel 1969 avvenne l’espulsione più veloce del calcio argentino col canalla Miguel Angel Bustos che durò in campo appena 18 secondi.

Annunci

Informazioni su andreaciprandi

Mi chiamo Andrea A. Ciprandi e sono italiano. Nel corso degli anni ho seguito sia il calcio inglese che quello sudamericano, mentre ultimamente mi sto dedicando in particolare a quello argentino promuovendo iniziative divulgative a riguardo. Faccio parte del Departamento de Relaciones Internacionales del Racing Club di Avellaneda. Fra le collaborazioni più recenti, quella con il Club Atlético Boca Juniors e i Revisionistas Históricos del Fútbol Argentino, gruppo di ricercatori che si dedica fra l'altro alla corretta compilazione delle statistiche del calcio locale a partire da quelle dipendenti dall'equiparazione dei titoli del dilettantismo a quelli del professionismo (riconosciuta dall'AFA ma per lungo tempo negata dalla gran parte dei mezzi d'informazione e di conseguenza anche degli appassionati). In passato ho ideato, inaugurato e curato per alcuni anni il blog italiano di Riverplate.com, sito argentino fra i più popolari del Sud America. Sono titolare di RACINGCLUBITALIA.WORDPRESS.COM e CARBOLSO.WORDPRESS.COM, i primi siti interamente in italiano dedicati rispettivamente al Racing Club di Avellaneda e alla storia di Nacional e Peñarol, di PILLOLEARGENTINE.WORDPRESS.COM che invece fra il 2013 e il 2017 ha offerto notizie in breve e approfondimenti storici sul calcio argentino, e di ANDREACIPRANDI.WORDPRESS.COM in cui invece fino al 2016 ho raccolto tutti i miei articoli con la sola eccezione di quelli di Pillole Argentine, Racing Italia e Carbolso per cui prevedevo una semplice selezione. Calciostruzzo e Calciotradotto (da cui Calciomercato.com ha attinto alcuni articoli) sono stati invece i miei primi spazi personali online. Ho scritto inoltre su Gianlucarossi.it occupandomi prevalentemente di calcio internazionale e FC Inter News per le notizie dall'Argentina. Sempre in passato ho scritto anche per Toro News, Vavel.com di Madrid, Canal Fluminense e Comunità Italiana di Rio de Janeiro, World Striker di New York, la free-press San Siro Calcio, Sportmain.it, Magic Football, Calcioargentino.com e Giornalismo2012. Infine ho commentato il calcio estero per Radio Sportiva e saltuariamente intervengo su Telelombardia/Antenna3 per parlare di quello argentino. Se desiderate contattarmi, fatelo scrivendomi ad andrea.ciprandi@gmail.com o su Twitter @andreaciprandi. Vi risponderò con piacere.
Questa voce è stata pubblicata in belgrano, copa argentina, gimnasia la plata, river plate, rosario central, storia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...